Cerca nel Blog

sabato 5 marzo 2011

Deframmentazione del disco rigido: la base della manutenzione

Quando il computer memorizza dati sul disco fisso (o disco rigido) deve scrivere su un supporto in costante rotazione e quindi sfrutta le prime posizioni libere che passino sotto la testina di scrittura... talvolta però lo spazio disponibile non è sufficiente a contenere tutte le informazioni ed il sistema è costretto a frammentare il documento in più posizioni. Il risultato finale è che il sistema si trova a dover gestire file molto frammentati ovvero file che si trovano suddivisi in più locazioni fisicamente distinte sul disco rigido.

La deframmentazione del disco rigido migliora le prestazioni e consente di recuperare spazio dal disco perciò dovrebbe essere eseguita mensilmente.

Per evitare che il sistema rallenti e sprechi risorse si deve eseguire mensilmente la deframmentazione del disco rigido:

  1. Aprire il menù Start e scegliere la voce Computer
  2. Cliccare con il tasto destro del mouse sul disco rigido che si desidera deframmentare per aprirne il menù contestuale
  3. Andare alla voce Proprietà del menù contestuale
  4. Scegliere la scheda Strumenti
  5. Cliccare sul tasto Esegui Defrag...
  6. Avviare la deframmentazione cliccando sul tasto Deframmenta disco
  7. La deframmentazione richiede parecchio tempo; aspettare che abbia finito, quindi chiudere il programma.
Ecco anche un video tutorial con la stessa procedura:

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento. Condividi la tua opinione. Inizia il dialogo.