Cerca nel Blog

mercoledì 20 luglio 2011

Touchscreen a confronto: capacitivo Vs resistivo

I touchscreen resistivi si basano su una tecnologia già esistente una decina di anni addietro (ma stranamente mai divenuta obsoleta): la pressione sullo schermo causa un contatto tra due strati conduttori di elettricità e permette di rilevare le cordinate del tocco.
I pro:
  • robustezza del dispositivo che può funzionare tra -15° e +45°, soffre meno le cadute e si sporca meno (utilizzo di un pennino)
  • maggiore precisione
  • possibilità di utilizzare un pennino
  • costo basso
I contro:
  • assenza del multitouch (ovvero la possibilità di utilizzare più punti di pressione contemporaneamente)... anche se vedendo questo link pare che ci siano novità
I touchscreen capacitivi funzionano invece inducendo un flusso continuo di corrente elettrica sulla superficie dello schermo, quando un dito sfiora il display altera questo flusso ed i sensori riescono a tracciarne le coordinate.
I pro:
  • possibilità di multitouch
I contro:
  • funzionamento ottimale garantito solo tra 0° e 35° con almeno il 5% di umidità (altrimenti la corrente eletrica non può circolare)
  • impossibilità di utilizzare un pennino (sono in commercio i pennini anche per questo tipo di dispositivo)
  • poca precisone del tracciamento del tocco

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento. Condividi la tua opinione. Inizia il dialogo.