Cerca nel Blog

domenica 16 ottobre 2011

Tablet Mediacom SmartPad 810C: un tablet a meno di 200€

La Mediacom ha lanciato anche sul mercato italiano il tablet SmartPad 810C: rinomina di un modello orientale che viene venduta a 179€ circa.
Per sfizio e curiosità ho voluto provare questo tablet dal costo decisamente concorrenziale... ecco come è andata...
+1 Portato a casa e disinballato sono subito rimasto piacevolmente sorpreso nel vedere la quantità di accessori inclusi nella confezione: alimentatori (e questo è normale), cuffie (di scarsa qualità, ma meglio di nulla), custodia per tenerlo pulito ed evitare i graffi e adattatori USB di ben due tipi differenti... infatti manca una docking station della stessa casa e quindi uno dei due adattatori permette di inserire una comune tastiera USB per computer fisso ed adoperarla congiuntamente al tablet.
+1 Le porte di connessione disponibile sono poche, ma non richiedono alcun adattatore: HDMI è HDMI (non quella schifezza di mini HDMI che richiede un adattatore disponibile, quando va bene, solo online) ed USB è USB, senza restizioni di formato e "varianti" creative (miniHDMI, miniUSB... maxi scocciature) che costingano ad attrezzarsi con ogni sorta di adattatore.
+1 Sistema operativo Android 2.0 veloce, intuitivo e con preinstallate alcune applicazioni interessanti.
-3 La prima bruttissima sorpresa: non è disponibile l'Android Market!! Anche contattando l'assistenza di Google mi confermano che il tablet della Mediacom non è supportato ufficialmente. Solo dal sito SlideMe.org si possono scaricare le applicazioni aggiuntive: ma il sito è organizzato malissimo e metà delle applicazioni sono prive dei certificati di compatibilità... Inoltre ci sono poche applicazioni davvero interessanti su SlideMe.
+1 La batteria dura davvero molto
-1 Senza Android Market non si può aggiornare il tablet con l'ultima versione di Flash e non si può installare l'applicazione per YouTube quindi il sito rimane accessibile solo tramite il browser con tutti i problemi di consultazione che ne derivano. Idem per Facebook (ma Facebook crea problemi su qualunque tablet che non sia Apple ed anche sugli Apple non è una gran cosa: iniziamo ad usare Google+ che è meglio!)

Risultato: questo tablet non è un tablet... può essere usato come dispositivo di consultazione rapida di internet (ma non ha il 3G, quindi non è mobile e deve appoggiarsi sempre su una rete wireless); se volete renderlo un dispositivo mobile dovete aggiungere altri 100€ per una stazioncina mobile wireless che si appoggi su rete cellulare: praticamente conviene comprare un tablet PackardBell. Il Mediacom non funziona bene con applicazioni che siano differenti dal browser e soprattutto non può scaricarsele dal sito ufficiale Google... Non piace.

Per la liberazione dei tablet, ovvero per il lancio a basso costo di un tablet decente dobbiamo ancora aspettare il modello indiano... Per ora mi accontento del mio Acer Iconia.