Cerca nel Blog

giovedì 9 febbraio 2012

Linux Lubuntu: la nuova derivata di Ubuntu ideale per i netbook

Con il diffondersi di Ubuntu si moltiplicano le derivate: oggi presento Lubuntu, l'edizione leggera pensata per i computer con poche risorse.
Sin dagli albori di Ubuntu la comunità di sviluppatori ha pensato ad una versione leggera, ideale per i modelli netbook: Xubuntu. Quindi ci chiediamo subito quali siano le differenze tra i due sistemi e perchè un utente dovrebbe scegliere Xubuntu o Lubuntu.


Lubuntu minaccia il predominio di Xubuntu per i computer ultraportatili e per quelli con hardware datato.

Avendo provato entrambi i sistemi operativi posso affermare che effettivamente Lubuntu si comporta prestazionalmente meglio di Xubuntu: probabilmente perchè Xubuntu venne derivata da Ubuntu troppo presto ed ora si porta dietro alcuni organi vestigiali.

Lubuntu si presenta graficamente bene, con un'interfaccia facile da usare come per tutte le derivate di Ubuntu. Secondo alcuni Xubuntu presenta alcuni strumenti di impostazione più versatili e potenti  rispetto a quelli in dotazione a Lubuntu, ma la differenza è assolutamente inunfluente per la maggior parte degli utenti. Inoltre l'elevata modularità della famiglia di Ubuntu permette di scegliere le parti che si desidera tenere e le parti che non servono: è possibile installare Xubuntu e poi smanettare fino a renderlo leggero come Lubuntu, oppure installare Lubuntu e arricchirlo di funzionalità (anche se non necessario).



PS: anche la getone della batteria risulta migliore rispetto a Xubuntu.